21 Gennaio 2020

Gallerie e Accademia di Belle Arti: rinnovata la convenzione

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Rinnovata e ampliata 
la convenzione tra due storiche istituzioni veneziane

Le Gallerie dell’Accademia e l’Accademia di Belle Arti di Venezia
oggi firmano l’accordo

martedì 21 gennaio 2020

 

Le Gallerie e l’Accademia di Belle Arti di Venezia, in sintonia con le proprie missioni, sottoscrivono una più stretta collaborazione al fine di valorizzare il legame fondativo che unisce le due istituzioni da oltre due secoli e di accrescere il contributo alla creazione artistica contemporanea della città di Venezia. Oggi, martedì 21 gennaio 2020, la firma del rinnovato e più ampio accordo.

 

Nel 1807 l’Accademia di Belle Arti venne trasferita dal Fonteghetto della Farina negli spazi dell’ex Scuola Grande della Carità e del Convento dei Canonici Lateranensi, attuale sede del museo, con l’idea di aprire una pinacoteca con opere di antichi maestri al fine di rendere più efficace l’insegnamento. Ed effettivamente dieci anni più tardi, il 10 agosto 1817, le Gallerie aprirono i battenti nello stesso edificio dell’Accademia per consentire agli allievi di copiare i capolavori del passato e meglio apprendere i principi dell’arte. Nella sala dove erano allestiti i dipinti del Rinascimento veneto era esposta anche la scultura raffigurante La Musa Polimnia di Canova, a evidenziare come la promozione dell’arte contemporanea fosse intimamente legata alla missione del museo.
Con il mutare dei tempi e delle esigenze sia didattiche sia espositive il museo è divenuto autonomo a partire dal 1882 e, in anni a noi più vicini, a questa separazione amministrativa ne è seguita una fisica, a seguito del trasferimento dell’Accademia nel complesso dell’ex-Ospedale degli Incurabili, ultimato nel 2005. Ma rimangono immutate le profonde affinità tra le due istituzioni e la volontà di mantenerle vive.

 

Per rilanciare l’antico rapporto con uno scambio culturale sinergico e condiviso è stata firmata oggi da Giulio Manieri Elia, direttore delle Gallerie, e da Giuseppe La Bruna, direttore dell’Accademia, una convenzione che prevede lo sviluppo della collaborazione avviata nel 2017. L’accordo spazia dalle offerte formative rivolte agli studenti alle attività culturali messe a punto per i visitatori delle Gallerie e per la città di Venezia, fino alla realizzazione di iniziative e prodotti innovativi grazie all’utilizzo di nuove tecnologie applicate all’arte. In particolare, sarà valorizzato il rapporto storicamente esistente tra la creazione artistica e il museo, favorendo la formazione e la promozione di giovani artisti attraverso strumenti quali residenze d’artista, esposizioni, conferenze e workshop, ricerche sul merchandising museale e sui prodotti elaborati dagli studenti ad esso destinati. L’offerta formativa dell’Accademia sarà implementata in tal senso al fine di valorizzare le collezioni del museo tramite il digitale. 

 

Il Presidente e il Direttore dell’Accademia, Fabio Moretti e Giuseppe La Bruna, e il Direttore delle Gallerie, Giulio Manieri Elia, ribadiscono che “la convenzione sigla un ulteriore fondamentale passo di avvicinamento sinergico da parte di due importantissime istituzioni cittadine le quali, ciascuna nel proprio ambito, contribuiscono a sviluppare l’immagine di eccellenza artistica di Venezia”.

 

Venezia, 21 gennaio 2020

 

convenzione Gallerie dell'Accademia e Accademia di Belle Arti

comunicato stampa

IL MUSEO RIAPRE MARTEDì 26 MAGGIO 2020

ORARI

da martedì a domenica
8.15 - 19.15 
La vendita dei biglietti termina alle ore 18.15
lunedì
chiusura settimanale per l'intera giornata
INFO