22 December 2021

Abito Venezia | Presentazione fashion film

test

Università Iuav di Venezia e Gallerie dell’Accademia presentano il fashion film

Abito Venezia

Designer indipendenti e artigiani della moda per una nuova idea di città e di turismo

 

Mercoledì 22 dicembre alle ore 15.00 presso l’aula magna dell’Università Iuav di Venezia, ai Tolentini, e alle ore 17.00 presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia sarà presentato in anteprima il fashion film Abito Venezia, esito di un progetto di ricerca dell’Università Iuav di Venezia sui designer indipendenti e gli artigiani della moda a Venezia. La presentazione è il primo esito dell’accordo siglato tra le due istituzioni nel 2021.

Il progetto ha l’obiettivo di raccontare il ruolo per la città di Venezia di realtà impegnate nell’ideazione e realizzazione di tessuti, abiti, calzature e accessori.

Dopo il benvenuto del rettore dell’Università Iuav di Venezia, Benno Albrecht, la giornata vedrà in dialogo Alessandra Vaccari, docente di Storia della moda per l’ateneo veneziano e responsabile della ricerca Futuring Venice; Maria Teresa Dal Bò, responsabile per la promozione e la comunicazione delle Gallerie dell’Accademia di Venezia; Paolo Franzo, assegnista di ricerca dell’Università Iuav di Venezia e il team creativo che ha elaborato il fashion film.

Al termine della presentazione allo Iuav, si potrà raggiungere il museo per vedere il video allestito e disponibile per il pubblico fino al 9 gennaio 2022 nella sala multimediale al piano terra. L’ingresso sarà organizzato in gruppi per rispettare la normativa vigente per il contenimento dell’epidemia da COVID-19.

La scelta di coinvolgere gli artigiani della moda deriva dalla convinzione che siano importanti mediatori per interpretare Venezia, i suoi flussi turistici e lo sguardo dei turisti sulla città. Dalla loro postazione, in cui creano, realizzano e vendono, hanno l’opportunità di osservare con continuità ciò che accade all’esterno e all’interno del laboratorio e di entrare in una relazione più o meno duratura con turisti e residenti. L’esistenza stessa di queste realtà artigianali a Venezia dimostra la presenza, forse poco visibile, di un pubblico che cerca esperienze alternative della città e della moda. Per questo è parso urgente metterlo in evidenza, proprio nel momento in cui si discute quale idea di Venezia sostenere dopo la crisi pandemica, auspicando che la moda possa incentivare un nuovo modello di città e di turismo.

Il video è stato girato presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia e Ca’ Tron, sede dell’Università Iuav di Venezia. Nel progetto sono stati coinvolti: Antonia Sautter, Atelier Segalin di Daniela Ghezzo, Attombri, Barena Venezia, Franco Puppato, Gabriele Gmeiner, Marina e Susanna Sent, Micromega, Tabinotabi, Tessitura Luigi Bevilacqua, Tessuti Artistici Fortuny, Vergombello.

 

La ricerca è parte del progetto Remanufacturing Venice, con capofila Ente Bilaterale Veneto F.V.G., finanziato dalla Regione del Veneto attraverso il POR FSE 2014-2020.

Si ringrazia Diana Ziliotto, responsabile dell’Archivio fotografico del museo, per la gestione e l’organizzazione delle riprese video in museo.

 

Si prega di confermare la partecipazione scrivendo a: [email protected]